TEMA   INFO CONTATTI SALA STAMPA CREDITI LINK NEWS    
  PROGRAMMA             .ENG   
SCRITTORE
   Carlo Lucarelli
.Bibliografia 
.Stampa .Segnala
Biografia
Nato nel 1960 a Parma. Affermato scrittore di letteratura gialla e noir, sa mescolare sapientemente i generi tra loro ottenendo risultati sorprendenti. Queste sue qualità ne hanno fatto il capofila del nuovo noir italiano, inteso come filone letterario dimostratosi capace di realizzare un definitivo sfondamento delle gabbie di genere e, anzi, impostosi nella seconda metà degli anni ’90 come via principe di accesso alla letteratura tout court.
Il suo percorso narrativo va dai racconti brevi apparsi in svariate antologie alla trilogia giallo-storica con protagonista il commissario De Luca pubblicata dalla Sellerio (Carta bianca, L'estate torbida e Via delle Oche) e ambientata durante il periodo fascista.
Membro della sezione italiana dell’AIEP (Associazion Internazional Escritor de Poliziaco, fondata a Cuba da Paco Ignatio Taibo II) e dell’Associazione Scrittori-Bologna, nonché fondatore del Gruppo 13 che riunisce i giallisti emiliano-romagnoli, fedele ad un’idea di letteratura come pratica di eccellenza artigianale, Lucarelli è stato docente di scrittura creativa alla Scuola Holden di Alessandro Baricco a Torino e nel carcere "Due Palazzi" di Padova. Ha creato e curato la rivista telematica Incubatoio 16.
Collaboratore della collana Stile libero dell'Einaudi, nella quale sono inseriti i suoi romanzi Il Giorno del Lupo, Almost Blue e Guernica, ne cura la selezione noir.
Ha condotto per la RAI il programma televisivo Mistero in Blu, successivamente intitolato Blu notte, ora giunto alla sesta serie. In ogni puntata Lucarelli narra di un caso di omicidio non risolto come fosse un giallo e, passando di delitto in delitto, ricostruisce la storia dell'Italia contemporanea attraverso i suoi misteri insoluti.
Si è cimentato anche con la narrativa seriale. Nel 2000 ha, infatti, pubblicato Un Giorno dopo l'altro (Einaudi, 2000) nel quale riprendeva il personaggio di Grazia Negro, già apparso per la prima volta in Lupo Mannaro (Theoria, 1995) e successivamente in Almost Blue (Einaudi Stile Libero, 1997).
Dopo una lunga assenza dalla scena letteraria, nell’aprile del 2008 Lucarelli ha dato alle stampe il romanzo a cui ha lavorato diversi anni, L’ottava vibrazione (Einaudi Stile Libero, 2008). Si tratta senz’altro di un’opera della piena maturità artistica, un romanzo corale a trama multipla ambientato nell’Africa coloniale italiana a ridosso degli eventi che condussero alla battaglia di Adua (1896), la più pesante sconfitta mai subita da un esercito d’invasione Occidentale da parte di forze indigene. Una narrazione a carattere epico, sullo sfondo di un grande affresco storico, nella quale la componente noir, pur presente, si diluisce oramai come una tinta tra le molte.
Tra le sue numerose altre attività: scrive sceneggiature di fumetti e soggetti per videoclip (l’ultimo, per Vasco Rossi, ha avuto la regia di Roman Polansky), talvolta canta per diletto con il gruppo post-punk "Progetto K".
 
PARTECIPA ALLA SERATA DEL
.22 maggio
LETTO DA
.Valeria Solarino
MUSICA DI
.Daniel Angelini
.Massimo Costa
.Matteo Agostini
.2002 .2003 .2004 .2005 .2006 .2007
Con la collaborazione di Con il contributo tecnico di Produzione e organizzazione